Condizionatore potente per grande casa???

Una domanda classica, o meglio un bisogno più o meno espresso che spesso si traduce nella scelta sbagliata del condizionatore per la casa:
“Ho una casa di 100 mq e voglio quindi un climatizzatore / condizionatore potente nel corridoio che mi rinfreschi tutta la casa!”

Non solo è errata l’idea che il corridoio possa essere la posizione migliore per il GROSSO condizionatore, data la centralità del corridorio rispetto alle stanze, ma è ancora più sbagliata l’idea di installare condizionatore solo in una stanza per poter condizionare l’aria di tutta una casa…come se mettessimo solo un enorme calorifero (detto anche termosifone) in un punto, invece che uno in ogno stanza…ma quando mai si è vista una casa con questa disposizione dei caloriferi???

Anche se parlassimo di una bocchetta di un “impianto canalizzato”…meglio più bocchette, tante, anche più di una in un ambiente grande come un salotto. 😉

Il motivo principale è che, per la nostra salute, è molto meglio avere una temperatura costante in tutte le stanze, invece con un solo punto da cui parte il freddo (dove installiamo l’uscita del condizionatore, lo SPLIT ad esempio), per poter star bene nella stanza più lontana…dovremmo avere quel punto (in questo esempio il corridoio) congelato, con una temperatura di 2-3 gradi inferiore. Immaginate lo stress per il nostro apparato respiratorio e per l’organismo in genere dover soportare continui sbalza di temperatura, muovendoci da una parte all’altra dell’appartamento.

Infine è dispendioso a livello energetico, quindi come costo per le nostre tasche e per l’ambiente: perchè congelare una stanza quando l’obiettivo è solo abbassare la temperatura in tutta casa? Quindi seppure in fase di acquisto alle volte possa sembrare più eonomico…pensate solamente se vi ritrovate 100€ in più al mese in bolleta, in quanto tempo avreste sprecato il minor esborso di denaro iniziale…senza contare le altre controindicazioni all’installazione di una singola uscita per il condizionatore casalingo.

Per ovviare a questo problema, nel caso in cui non si potessero installare altri split, o altri motori per comandarli, allora è vero che un GRANDE CONDIZIONATORE sarebbe meglio di uno piccolo, ma all’uscita di questo vanno montate delle “condotte” dell’aria che la distribuiscano per la casa in maniera più equa.

Forse non potremmo andare da un entremo all’altro, però già coprire un 50-60% della superficie e delle stanze è già molto meglio. 🙂